HISTORIC CHALLENGE 700

Pagina 3 di 17 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 10 ... 17  Seguente

Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Giaur il Ven 10 Lug - 22:55:12

Ma certo Sig. Besozzi, tra l'altro ci conosciamo pure.
Anche se avrà capito che tutti sanno a chi corrisponde il nick Giaur.
Manlio Dante

Giaur

Numero di messaggi : 138
Data d'iscrizione : 15.03.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Piergiorgio Besozzi il Ven 10 Lug - 21:57:27

Egr. Sig. Giaur,
leggendo in un altro topic ho scoperto che il Suo nome è Manglio Dante. Se permette, d'ora in avanti quando mi rivolgerò o parlerò di lei usero il Suo nome e cognome. Se non è d'accordo me lo faccia sapere.
Grazie e distinti saluti.
Piergiorgio Besozzi

Piergiorgio Besozzi

Numero di messaggi : 78
Data d'iscrizione : 01.07.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Piergiorgio Besozzi il Ven 10 Lug - 18:25:33

Egr. Sig. Numeri 1,
i Suoi interventi diretti sono sempre stati all'insegna dell'equilibrio difatti io non sono intervenuto per un Suo intervento diretto ma per quello dal tono, a mio parere per lo meno sarcastico, fatto a proposito della prossima gara di Misano dell'Historic Chalenge 700.
Intanto devo dirLe che davanti a "codardia" ho messo "un po'" che ha, in questo caso, il significato, oltre che di poco anche di benevolenza e poi, recita lo Zingarelli: codardia, di colui che stà indietro, si ritira, per pusillanimità, vigliaccheria o simili di fronte a rischi, pericoli o DOVERI.
Ora, Sig. Numero 1, non pensa che chi accusa gli altri di non essere "limpidi, trasparenti, chiari e sinceri" abbia, prima di tutto, il DOVERE di esserlo? Armiamoci e partite è una storia vecchia.
Un giorno o l'altro avremo occasione di conoscerci su qualche campo di gara ma, mi raccomando, si presenti dicendo, piacere Numero 1 perchè altrimenti non potrò riconoscerLa.
Il resto del Suo intervento non lo capisco pertanto non rispondo.
Distinti saluti.
Piergiorgio Besozzi
P.S.: quando ascolto la radio il più delle volte non conosco i titoli delle canzoni ma il nome degli interpreti, se sono artisti importanti, italiani e non meteore dell'ultima ora, li conosco nel senso che conosco il loro nome e cognome.

Piergiorgio Besozzi

Numero di messaggi : 78
Data d'iscrizione : 01.07.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  numero1 il Ven 10 Lug - 17:07:03

x il sig.Besozzi.
Intanto il temine "codardia" da lei utilizzato mi sembra abbastanza forte, considerando che i miei interventi nei suoi confronti sono stati sempre all'insegna dell'equilibrio e della buona educazione.Devo intuire che se non si conosce colui che scrive dietro a una tastiera, ci si sente autorizzati a parlarne anche male, mentre se si conosce la persona con la quale si sta interloquendo ci si trattiene e non si manca di rispetto. Non penso che sia nemmeno questo il problema dato che in passato, sempre su questo forum, ho letto che veniva trattato male un team nonostante si fosse presentato col suo vero nome, team che sale sempre sul podio, che da anni detta legge ma che era probabilmente indigesto e ritenuto arrogante, presuntuoso e quant'altro.Francamente, dall'esterno, la cosa mi ha infastidito tanto, perchè sono convinto che chi si è permesso di attaccare è stato colui che come al solito vede le gare col naso schiacciato sulle recinzioni delle piste, che compra le batterie del suo cronometro perchè le consuma prendendo i tempi degli altri ma mai i suoi, che nelle officine che frequenta il suo cervello ingurgita tante di quelle chiacchiere, per non dire altro, e tanti di quei sermoni fatti da qualche profeta e quando poi va in giro con il suo cinquino o quando va a girare in pista, pensa di essere il migliore e di fare sfaceli.Il fatto sta che questo mondo è pieno di illusionisti che ti vendono il ferro per oro e che poi quelle che luccicano non sono altro che le pirotecniche figuracce che si è costretti a fare.In un forum ha poca importanza conoscere il nome di una persona, perchè alla fine il nick utilizzato può anche essere il vero nome, per cui nonostante ciò rimane semplicemente un confronto telematico, ci si deve solo conoscere di persona se si vuole a tutti i costi soddisfare questa esigenza.Quindi concludo dicendo che conta il pensiero di una persona, non per forza conoscerne il suo volto, altrimenti non si spiegherebbe come mai quando ascoltiamo la radio, ci piacciono le canzoni di persone che nemmeno conosciamo!!!

numero1

Numero di messaggi : 108
Data d'iscrizione : 13.05.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Piergiorgio Besozzi il Ven 10 Lug - 16:51:21

Egr. Sig. Giaur, mi fa piacere leggere il Suo intervento delle 13,52 perchè vuol dire che, dopo il Sig. Alex, qualche altro lettore/forumista (che brutta parola) si sente in dovere di partecipare alla chiaccherata che abbiamo intrapreso e si rifà vivo.
So bene che l'utilizzo dello pseudonimo (mi piece di più di Nick) è ammesso nei forum e mi guarderei bene dal negare questa possibilità ma lo pseudonimo mi ricorda molto i tempi passati quando, per correre di nascosto ai genitori o all'ufficio delle imposte, si utilizzava questo espediente e solamente in pochissimi casi lo si utilizzava per questioni di privacy (ci sono cascato con un modo di esprimersi non in italiano).
Nella mia piccola testolina, pertanto, lo pseudonimo rimane sostanzialmente un modo pratico per lanciare il sasso e nascondere la mano e questo non si addice agli uomini di Sport.
Bisogna anche considerare, e quì chiudo perchè questo spazio è dedicato all'Historic Challenge 700, che non tutti conoscono l'effettivo nome dei partecipanti specialmente quando sono novizi come me e non ricevono informazioni trasversali.
Per quanto riguarda la Sua proposta al Sig. Numero 1 vediamo se, in nome della "limpidezza, trasparenza, chiarezza e sincerità", accetterà la sfida (che belli i tempi quando uno dei più grandi giornalisti dell'automobilismo sportivo, Marcello Sabbatini, titolava una rubrica di Austosprint dedicata ai piloti e secondo me, in senso più esteso, a tutti i veri Sportivi "Cavalieri del rischio".
Distinti saluti.
Piergiorgio Besozzi

Piergiorgio Besozzi

Numero di messaggi : 78
Data d'iscrizione : 01.07.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Giaur il Ven 10 Lug - 13:52:48

C'è da dire che nei forum, in cui è ammesso usare il nick (che può avere anche una sua utilità o giustificazione) dopo un po', soprattutto quando se ne frequentino più di uno, sempre con lo stesso nick (nel caso diventa anche un modo per farsi riconoscere), tutti sanno quale sia l'effettivo nominativo dell'utente, anche perchè ci si scambiano pure mp o informazioni "trasversali".
Per il ns "numero 1" si deve ammettere che è stato anche molto bravo a nascondere la sua identità..... Suspect
Magari, sportivo come è, potrebbe accettare la scommessa, che se a Misano, le Auto Storiche saranno almeno 12-13.... , ci rivelerà la sua (o la loro) vera identità..... clown

Giaur

Numero di messaggi : 138
Data d'iscrizione : 15.03.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Piergiorgio Besozzi il Ven 10 Lug - 12:27:50

Egr. Sig. Numero 1, faccio seguito al Suo intervento di oggi ore 0,16 per ricordarLe quanto da Lei scritto nel Suo intervento del 26.06.09 ore 16,12 nel quale, cito testualmente, dice:....omissis.....perchè il nostro ambiente si deve avvalere di persone limpide, trasparenti, chiare, sincere e non di personaggi che apparentemente sembrano che facciano parte del "club dell'amicizia" ma che poi non fanno altro che lavorare ai fianchi per denigrare quello che con tanto sudore si è costruito.....omissis.....
Mi sembra che il Suo intervento di oggi ore 0,16 sia in netto contrasto con quanto da Lei affermato e Le spiego perchè:
Lei usa dei magnifici aggettivi (limpide, trasparenti, chiare, sincere) ma intanto NON si firma. Che cosa c'è di limpido, trasparente, chiaro e sincero dietro ad uno pseudonimo? Secondo me NULLA anzi trovo che ci sia un po' di codardia. E' vero che è tipico dei forum usare degli pseudonimi ma per il momento non mi è capitato di leggere interventi di altre persone che si firmano con uno pseudonimo nei quali accusino gli altri di mancanza di lipidezza, trasparenza, chiarezza e sincerità. Resta il fatto che per me il comportamento migliore è, oltre al mio che mi firmo sempre, quello del Sig. Paludetti Alessandro che, pur utilizzando lo pseudonimo (e penso che gli piaccia utilizzarlo più per una questione ludica che per altro), si è perlomeno presentato.
Come si fà a condannare chi denigra se poi si fa un'intervento come il Suo nel quale mi sembra che con molta ironia (chiamiamola così) denigra il campionato autostoriche affermando che "quelli che andranno a Misano si potranno contare su una sola mano".
Non si dimentichi che nella gara dell'Assominicar che si è svolta a Magione vi era una griglia di partenza di 13 vetture (a grandi linee il medesimo numero delle gare del campionato autostoriche e che alla fine, nonostante l'affidabilità da Lei tanto decantata di queste vetture, sono arrivate in 6 (46,15%).
Distinti saluti.
Piergiorgio Besozzi

Piergiorgio Besozzi

Numero di messaggi : 78
Data d'iscrizione : 01.07.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  alex il Ven 10 Lug - 9:56:33

sbaglio o si era detto che"

Admin ha scritto:QUESTO FORUM RIMANE APERTO SOLO ALLE PERSONE EDUCATE. CHI CREA PROBLEMI ALLA COMUNITA' VIENE BANNATO IMMEDIATAMENTE.

ancora si da spazio a questa persona che non fa altro che fare polemiche e denigrazioni?!
e poi è veramente penoso parlare di se stessi visto che nessuno ne parla o calcola.

alex

Numero di messaggi : 13
Età : 49
Data d'iscrizione : 06.06.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  numero1 il Ven 10 Lug - 0:16:30

io penso che i piloti che andranno a Misano si potranno contare su di una sola mano.

numero1

Numero di messaggi : 108
Data d'iscrizione : 13.05.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Dik Dastardly il Gio 9 Lug - 19:56:21

parlando di HC700.... qualcuno ha qualche pronostico su chi venga a Misano? ...
avatar
Dik Dastardly

Numero di messaggi : 29
Età : 40
Località : Vittorio Veneto (TV)
Data d'iscrizione : 02.02.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  numero1 il Gio 9 Lug - 16:55:56

sig.Besozzi il mio intervento delle 0,24 era rivolto al sig.Dik Dastardly.Saluti.

numero1

Numero di messaggi : 108
Data d'iscrizione : 13.05.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Piergiorgio Besozzi il Gio 9 Lug - 8:50:05

Egr. Sig. Numero 1, unnanzi tutto voglio fare una precisazione al mio interventi di questa notte perchè nell'indicare le differenze regolamentari tra Assominicar e autostoriche ho dimenticato di specificare (mi sono rimaste le parole nella tastiera) che per quanto riguarda la "carrozzeria" la differenza è con i Gr2 e non con i Gr5.
Abbia pazienza ma non capisco il Suo intervento delle 0,24. Per quanto riguarda il mio parere sul campionato Assominicar non posso darLe una risposta perchè non lo seguo abbastanza e quindi non mi sento preparato.
Distinti saluti.
Piergiorgio Besozzi

Piergiorgio Besozzi

Numero di messaggi : 78
Data d'iscrizione : 01.07.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  numero1 il Gio 9 Lug - 0:24:48

In linea di massima sono daccordo perchè quando le cose funzionano è merito di chi le fa funzionare.Penso che sia stato un bene per la categoria che l'anno scorso ci sia stata la lotta ai vertici tra Giordano e De Palo, hanno reso il campionato più spettacolare, magari fosse sempre così.Cosa ne pensa invece di quest'anno che sembra che Giordano abbia in Sannino un nuovo rivale?

numero1

Numero di messaggi : 108
Data d'iscrizione : 13.05.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Piergiorgio Besozzi il Gio 9 Lug - 0:14:37

Egr. Sig. Numero 1, prima di rispondere devo dire che a mio parere gli ultimi interventi Suoi e del Sig. Paludetti Alessandro sono un po' fuori tema perchè questo topic è riservato all'Historic Challenge 700 e non al confronto tra questo campionato e quello dell'Assominicar per il quale, mi sembra, c'è un topic apposito.
Detto questo voglio esprimere il mio parere sull'elogio al monocondotto. Nelle competizioni automobilistiche, come ben si sà, la prestazione è determinata dalla qualità del mezzo e da quella del pilota. Ora penso che se nonostante la bravura del pilota che guida il monocondotto (per quello che ho visto nei filmati guida molto bene, con determinazione e, cosa che non guasta, con lealtà) se una vettura di Gr2 si trova a combattere con una vettura di Gr.5 e a stargli, molte volte, davanti questultima non deve essere veramente performate e preparata al massimo delle possibilità regolamentari (la scelta del monocondotto, per la quale aspetto ancora di avere una risposta, non la condivido e mi piacerebbe tanto sapere quale filosofia è stata seguita per fare questo tipo di preparazione). Va anche detto, però, che il Gr.2 è preparato da Lavazza cioè da un preparatore che secondo me dovrebbe comparire a pieno diritto nella galleria dei maestri della Home Page del sito ed è guidato da un pilota che si può comunque fregiare del titolo di vincitore della coppa CSAI 600 conseguito nel 1977 (quando le competizioni delle bicilindriche erano di altissimo livello) con una vettura preparata sempre da Lavazza e che ha dimostrato, in queste prime gare, di non avere perso lo smalto (viva i vecchietti!!!).
Tutto ciò, però, non vuol dire che chi si cimenta nella preparazione dei Gr2 e dei Gr5 sia un'incapace ma semplicemente, secondo me, che questo campionato, in rapporto all'esistenza di quello Assominicar, è stato istituito da poco tempo e che una chiarezza nei regolamenti tecnici è stata raggiunta solo da circa un paio d'anni. Sviluppare vetture performanti sfruttando un regolamento permissivo come quello del Gr5 richiede tempo e risorse economiche che forse non tutti hanno trovato.
Purtroppo, per rispodere completamente al Suo intervento, devo rispondere in questo topic, anzichè in quello dedicato al confronto tra Autostoriche e Assominicar, ad una Sua affermazione circa le poche differenze tecnico/regolamentari che esisterebbero tra queste due categorie.
Le differenze e non di poco conto, sono:
-motore, possibilità di montare un testata raffredata ad acqua (solo fino alla fine di questa stagione perchè dal 2010 dovrà essere raffreddata ad aria). I vantaggi di tale soluzione li conosciamo e sappiamo benissimo che oltre ad incidere sull'affidabilità del motore incide in modo notevole sulla potenza perchè non c'è la necessità di utilizzare una parte (consistente) per far funzionare la ventola di raffreddamento,
- cambio, possibilità di montare un cambio sequenziale,
- alimentazione, possibilità di utilizzare l'iniezione elettronica,
- carrozzeria, possibilità di utilizzare, per la costruzione di porte, cofani e traversa motore, qualunque tipo di materiale quindi, utilizzando materiali leggeri quali carbonio e kevlar, possibilità di avere una migliore ripartizione dei pesi,
- sospensioni, possibilità di utilizzare ammortizzatori moderni con tutti i vantaggi che la modernità procura.
Spero di avere esposto in modo chiaro il mio pensiero e nell'augurarLe la Buonanotte porgo distinti saluti.
Piergiorgio Besozzi
P.S.: ho contato il numero delle persone che da quando sono riprese le chiaccherate nel forum non Vi hanno più preso parte, sono 25. Queste persone dal 1° Maggio fino a poco tempo fa sono intervenute almeno una volta, hanno forse organizzato una gita turistica collettiva e sono andati tutti in vacanza?

Piergiorgio Besozzi

Numero di messaggi : 78
Data d'iscrizione : 01.07.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Dik Dastardly il Mer 8 Lug - 19:35:36

Prima di tutto, mi consenta ma la macchina di De Palo aveva un gran assetto.. poi sul fatto che lui abbia esagerato le do ragione ma visto che c'era avrà anche visto che contro un motore del genere a poco da fare solo con un buon assetto.Secondo non ho mai detto niente si Giordano perche il suo valore di pilota è cmq indiscusso e la prova sono sia i tempi che fa sia le gare che porta a termine!!! non l'ho mai nominato e non lo mai messo in dicussione. sul fatto di adria Giordano ha guidato molto bene, a prescindere che il suo motore andasse di più..(e non è una colpa ma il merito di chi ci lavora sulla macchina con un ottima preparazione tecnica e dedizione), il cambio era giusto, ma se devo essere sincero l'assetto era buono ma non a livello della macchina di De Palo che in quel caso se ha fatto quei tempi ad Adria non lontano da Giordano è merito della messa appunto che suo padre ha fatto alla macchina. Poi come sia finita la gara è storia e chi ha sbagliato avrà pensato agli errori. E chi ha vinto (era cmq imprendibile Giordano con un passo di gara insostenibile per tutti).... avrà festeggiato meritatamente. Per quel che riguarda i motori.... lo sa bene che l'acqua ha dei vantaggi tangibili e sa che ci vuol tempo per farlo e ore per renderlo affidabile.. e chi vince lo sa perche c'è già passato, ma ricordo che un acqua un noto preparatore lo ha fatto anni fa e andava molto molto forte... però andava sviluppato con dei test e inrobustiti tutti gli accessori dal cambio ai semiassi ecc. ma il motore andava... se poi le cose non sono andate come dovevano non è affar mio. altri preparatori noti o meno noti , dicano quello che vogliono . ma il motore a acqua dei Marazzo esiste corre vince non rompe e va molto molto forte!!
avatar
Dik Dastardly

Numero di messaggi : 29
Età : 40
Località : Vittorio Veneto (TV)
Data d'iscrizione : 02.02.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  numero1 il Mer 8 Lug - 17:06:48

sig Dik Dastardly non è tutto vero quello che dice perchè ad Adria l'unica macchina perfetta era quella di Giordano altrimenti non si spiegherebbe quel tempone sia in prova che in gara.Quel giorno c'ero ad Adria e se De Palo s'insabbio fù probabilmente x 2 motivi: o non aveva un grande assetto o non ebbe una guida perfetta.Anzi io credo che sbagliò tutto, altro che guida da vero cinquecentaro, chi lotta x il campionato deve essere scaltro e calcolatore, lui non lo è stato, resosi conto che più nulla poteva fare per ragguingere Giordano,doveva accotentarsi del 2° posto invece volle strafare.I piloti,quelli completi,appartengono a un'altra razza!!! P.S. ma mi tolga una curiostà, ma se questi motori a liquido sono più veloci e più affidabili(uno lo è di certo)perchè tutti i grandi preparatori e a sentirli PARLARE sono tanti, non lo hanno fatto pure loro?

numero1

Numero di messaggi : 108
Data d'iscrizione : 13.05.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Dik Dastardly il Mer 8 Lug - 16:45:40

che per quello che ho potuto vedere di prima persona dal vero,e visto il potenziale di preparazione di tali motori, vanno di più e sul dritto allungano hanno una gran copia e penso più potenza per la sensazione che m'hanno dato ma sinceramente mi stupirei del contrario visto che c'è stato un ottimo sviluppo e con un raffreddamento del genere ci sono dei chiari vantaggi e si può osare di più nella preparazione... penso questo me lo conceda e possa condividerlo con me... è a occhio di tutti... Anche se dall'esterno la macchina che m'ha impressionato di più per l'assetto e il bilanmciamento ribadisco è quella di De Palo... ma e un parere mio e poi bisogna sentirla da dentro e vedere i tempi cmq... da la non ci si scappa mai!!! hahaa
avatar
Dik Dastardly

Numero di messaggi : 29
Età : 40
Località : Vittorio Veneto (TV)
Data d'iscrizione : 02.02.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  numero1 il Mer 8 Lug - 16:36:56

Sig.Dik Dastardly mi spieghi cosa vuol dire quando dice..anche se sinceramente contro un dritto come quello sviluppato dal motore ad Acqua c'è una bella differenza....

numero1

Numero di messaggi : 108
Data d'iscrizione : 13.05.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Dik Dastardly il Mer 8 Lug - 16:25:36

Numero1 lei ha gia espresso in modo chiaro la sua preferenza... e se legge ciò che ho già scritto non intendo cadere in polemica come hanno fatto altri prima di me... e le ribadico che c'è chi sta lavorando per finire e sviluppare dei gr5 storici come dice lei al limite del regolamento.... ci vorrà del tempo ma squando saranno pronte tali vettture verrà accontentato... per quel che riguara il plurivalvole cmq le ricordo che il miglior comlessso vettura motore pilota ad Aria l'ho visto sulla macchina di De palo e non aveva 4 valvole per cilindro, ma con un gran assetto e una guida da vero ciquecentaro!!! era molto molto veloce! .... anche se sinceramente contro un dritto come quello sviluppato dal motore ad Acqua c'è una bella differenza...
avatar
Dik Dastardly

Numero di messaggi : 29
Età : 40
Località : Vittorio Veneto (TV)
Data d'iscrizione : 02.02.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Piergiorgio Besozzi il Mer 8 Lug - 16:24:38

Egr. Sig Numero 1, purtroppo, anche se ho 64 anni, non vivo di rendita e la mia misera pensione mi obbliga a lavorare e non ho, quindi, ancora avuto il tempo di rispondere ma vedrà che la risposta arriva. Ho l'abitudine di non usare due pesi e due misure pertanto l'adagio "domandare è lecito rispondere è cortesia" vale anche per me. Distinti saluti.
Piergiorgio Besozzi

Piergiorgio Besozzi

Numero di messaggi : 78
Data d'iscrizione : 01.07.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  numero1 il Mer 8 Lug - 16:09:17

sig Besozzi e sig Dik Dastardly, dato che a voi piace interloquire e ciò fa piacere, come mai non avete nulla da dire sulla mia del 1:06:58?

numero1

Numero di messaggi : 108
Data d'iscrizione : 13.05.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Piergiorgio Besozzi il Mer 8 Lug - 12:38:04

Buongiorno a tutti. Rispondo all'intervento del Sig. Alex del 07.07.09 ore 21,26.
Mi fa piacere sapere che Lei è d'accordo con me perchè, considerando che in questo momento la chiacchierata è a quattro tra Lei, il Sig. Numero 1, il Sig. Paludetti Alessandro e me, vuol dire che ho il 66.6 periodico di consensi.
Vorrei dirLe però che non si deve stufare di scrivere nel forum se c'è qualcuno che è troppo di parte o polemico (purchè non sia offensivo) perchè il bello delle chiacchierate è che ci si accresce anche ascoltando i polemici (dando certamente il giusto peso, che è quasi nullo, a quello che dicono). La forza di chi vuole cercare di mandare avanti un discorso serio è anche quella di avere la capacità di non reagire alle provocazioni polemiche e di lasciarsele scorrere addosso. Distinti saluti.
Piergiorgio Besozzi
P.S.: perchè, visto che è d'accordo con me, non si presenta come ha fatto il Sig. Paludetti Alessandro? Sarebbe, secondo me, già un'ottimo primo passo per dimostrare la Sua forza cioè, il Suo desiderio di partecipare attivamente a questo forum.

Piergiorgio Besozzi

Numero di messaggi : 78
Data d'iscrizione : 01.07.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  numero1 il Mer 8 Lug - 1:06:58

un pò ha ragione perchè le minicar mi entusiasmano di più ma non per questo non riconosco il valore di chi con impegno e bravura riesce a ottenere buone cose, sia esso che gareggi nelle storiche o nelle minicar, infatti se lei fosse stato più attento, si sarebbe accorto che nei miei precedenti interventi ho elogiato il monocondotto.Anzi le dirò di più, personalmente conosco il Moscetti senior, che stimo, Lovesio, Carlino, ecct ecct. ma francamente, a parte qualche sporadica ed interessante prestazione, il campionato autostoriche non mi entusiasma più di tanto.Con molta sincerità le confesso che dopo aver letto attentamente il regolamento tecnico delle autostoriche, il quale consente anch'esso(e non solo la minicar) delle libertà di sviluppo, mi sarei aspettato da parte di qualche preparatore lo sviluppo di una testata multivalvole, sicuramente molto più performante(vedi in minicar la testa peugeout dei Marrazzo, Incarnato, Ruocco)tranne nel caso di Vescio che nella gara di Varano non ha fatto una bella figura.Questo significa che nella minicar c'è più sete di sperimentazione, di innovazione, cosa che invece non vedo nelle storiche.

numero1

Numero di messaggi : 108
Data d'iscrizione : 13.05.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Dik Dastardly il Mar 7 Lug - 22:45:56

Numero1... non ho mai messo in discussione il vavore di chi corre in minicar anche perchè molti di quelli che ha nominato li conosco e li stimo non poco!! ma non metto in secondo piano piloti del calibro di Anastasi,Amodeo,Carlino.. ecc... se poi mi parla di vetture sono d'accordo che gr5 al limite del regolamento ora non ce ne sono... ma le assicuro che c'è chei ci sta lavorando senza fare chiacchere da bar. Per Quel che riguarda le auto minicar non dimentichi che dovete andare di più ... visto il regolamento contro la matematica e i numeri non si sbaglia ha ragione.... e per circuiti come Vallelunga,Magione e varano tolti gli acqua alcuni gr5 sono vicini... anche se con macchine sicureamente performanti come quella di De Palo... ma lei ha le sue idee e non è mia intenzione fargliele cambiare... io cmq ho avuto il piacere di venire a vedere le minicar e ci tornerò sicuramente perche ho passione di queste macchine.... lei invece vedo va solo in una direzione. saluti
avatar
Dik Dastardly

Numero di messaggi : 29
Età : 40
Località : Vittorio Veneto (TV)
Data d'iscrizione : 02.02.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  numero1 il Mar 7 Lug - 21:52:49

sig.Dik Dastardly lei auspica un confronto quando proprio lei non è obiettivo.Intanto dopo Giordano e Sannino, ci sono macchine motorizzate tradizionali che si danno battaglia girando su tempi molto alti, di certo non alla portata delle storiche.Infatti se lei prende i tempi dei tradizionali degli ultimi tre anni noterà che Ciarcelluti con Simeoli, con De Palo, con Cuomo e con Licciulli ha ottenuto tempi di altissimo valore, soprattutto con De Palo, che l'anno scorso per tenere il passo di Giordano ha ottenuto tempi sul giro sia in prova che in gara che le storiche otterranno forse fra 10 anni.Non scherziamo e sia professionale ed attento perchè ha la sfortuna di interloquire con una persona che le cose le sa e che sa avere una chiara lettura degli avvenimenti.Lei afferma che il monocondotto ha girato a Magione in 1.30 e rotti, intanto non mi sembra che sia un tempo ufficiale ma preso manualmente, al di fuori di una competizione, per cui se anche volessimo dare per scontato la bontà del tempo preso, esso non ha valore.Poi si ricordi che fare 1.30 in un solo giro è come veder passare una cometa, quando l'1.30 o l'1.29 o l'1.28 viene ripetuto per svariati giri vorrà dire che siamo davanti a prestazioni "da togliersi il cappello". Il tempo cronometrico è l'unico capace di decretare la bravura, l'impegno, i progressi di un team, se poi vogliamo negare l'evidenza dei fatti allora non va bene!!!

numero1

Numero di messaggi : 108
Data d'iscrizione : 13.05.09

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: HISTORIC CHALLENGE 700

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 17 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 10 ... 17  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum